Ad Est della Cinepresa

Sguardo disincantato al cinema asiatico

Recensione: Animal Town, di Kyu-hwan Jeon

Animal town trova il suo realizzarsi nella potente scena finale cosa che permette all’opera una coerenza che in certi momenti pareva venire meno.

L’opera affronta argomenti delicati quali il ruolo di un carnefice e di una vittima all’interno della società moderna, e lo affronta nella loro pragmatica esistenza cioè nella vita di tutti i giorni.

E qual è la fondamentale protagonista della vita di tutti i giorni ? La città, ovviamente, luogo dove risiede il vostro lavoro, dove vi è la vostra casa, dove vivono i vostri contatti.

I due personaggi, entrambi maschi, vengono seguiti con un occhio quasi documentaristico da parte di una steadycam nelle loro quotidiane peripezie.

È infatti la città, la sua ambientazione, il contatto con le persone che ci vivono, l’elemento intorno al quale è costruito il film e dove si evince la solitudine di due uomini, il primo, colpevole del peggior crimine concepibile, ed il secondo impossibilitato nel passare sopra all’ingiustizia subita.

La bontà dell’opera si trova nel cinico sguardo che il regista offre di una città e dei suoi abitanti incapaci di aspettare chi è rimasto attardato, che sia carnefice o vittima.

Il carnefice resterà ai margini messo lì dagli altri o dal suo senso di colpa, la vittima cadrà in un vuoto empatico visto che ogni cosa che lo circonda gli porterà in mente quello che ha inesorabilmente perso.

ultima modifica: 16/06/2019

Voto: 7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 novembre 2014 da in cinema, cinema asiatico, cinema orientale, drama, sud corea con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: