Ad Est della Cinepresa

Sguardo disincantato al cinema asiatico

Uno sguardo all’altra parte: Sopravvissuto – The Martian, di Ridley Scott ★★★★

La bontà dell’opera di Ridley Scott si trova nel non aver scelto la deriva solipsista, cioè lunghe sequenze di un uomo che da solo lavora per salvarsi, e si mette a pensare a quello che è stato o a quello che sarà, bensì ha alternato la sua avventura e la sua incredibile capacità di adattamento con altre due realtà: i soccorritori sulla terra, e i suoi compagni che sono partiti senza di lui.

L’opera ha una trama semplice, l’arrivo di una violenta tempesta costringe la missione Ares III ad abortire, nella fuga da Marte resta colpito da un radar il botanico Mark Watney, interpretato magnificamente da Matt Damon, dovrà sopravvivere a Marte fino all’arrivo della nuova missione, Ares IV.

La regia sontuosa di Ridley Scott composta ed elegante che dà voce all’ambientazione aliena con meravigliose carrellate, sebbene digitalizzate, è comunque attenta a mostrare la completezza e la ricercatezza degli elementi tecnologici garantendo così questa impressione di verosimiglianza, elemento fondamentale per un miglior godimento del prodotto.

Il film ha ritmo perché non si sedimenta mai su una delle sequenze, passa dall’energia accompagnata da una forte carica ironica di Watney, alle diatribe tra i soccorritori, soprattutto nel riuscire a lavorare sulle due anime, quella che cerca di salvare una sola persona, e quella che ricorda che ci sono altri cinque astronauti da proteggere, ed infine lavora sull’ultimo segmento quello dei compagni del nostro botanico.

La fluidità del narrato è tale che non si sente la mancanza di fasi introspettive atte alla caratterizzazione dei personaggi, proprio perché la tensione resa dai pericoli improvvisi, dalle difficoltà del salvataggio vengono sviluppati in climax perfetti.

Un’opera che ha una aurea positiva, e che la renderà sempre valida, mettendo da parte l’inutile cinismo che spesso viene inserito unicamente per dare valore a qualcosa di poco costruito.

regia: 8½
sceneggiatura: 7¾
recitazione: 8
8.1

link imdb

2 commenti su “Uno sguardo all’altra parte: Sopravvissuto – The Martian, di Ridley Scott ★★★★

  1. Ivan
    13 ottobre 2015

    Mi trovi in disaccordo, purtroppo sono andato al cinema carico di attese e Ridley mi ha deluso. Senza tornare a Blade Runner, devo ammettere che anche Prometheus mi è piaciuto molto più di The Martian

    "Mi piace"

    • shindrake
      14 ottobre 2015

      Se lo inquadri come space adventure dove la disfida è tra l’uomo ed il suo ingegno contro i limiti fisici imposti dalla natura funziona fin bene, che è quello il suo campo di gioco.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 ottobre 2015 da in 2015, action, cinema, sci-fi, usa con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: