Ad Est della Cinepresa

Sguardo disincantato al cinema asiatico

Uno sguardo all’altra parte: Star Wars – il risveglio della forza, di J.J. Abrams ★★★¾

Firestorm

JJ Abrams ha il dono più unico che raro di far apparire più prevedibile del solito anche una citazione, come se fosse terrorizzato che lo spettatore non se ne accorgesse, e il massimo la si ottiene nella scena clou che ha come protagonista Hans Solo, che è registicamente identica ad una delle più forti scene del capitolo IV che aveva come protagonista Darth Vader.

Ecco, il film sembra un remake del capitolo IV, la strutturazione è identica, ma funziona per la buona caratterizzazione dei due nuovi protagonisti, la ragazza Rey che lascia intendere il suo essere l’erede di uno degli ultimi jedi, e uno dei soldati degli Star trooper che prende coscienza di sé.

Ad essi si aggiunge la nuova mascotte, il droide BB8, che sostituisce egregiamente R2D2, cosa assolutamente non facile.

Tutto questo rende la prima parte frizzante anche perché la riproposizione di alcune scene del capitolo IV sembrano quasi delle parodie.

La seconda parte che cerca di lavorare di più sulla presa di coscienza dei protagonisti, e nel suo cercare di tirare le redini degli elementi di rottura di questo capitolo – da riassumere in “beghe della famiglia Solo”-   risulta meno convincente; da un lato a causa di questo modo ridicolo di rendere più prevedibili del solito una citazione, da un altro perché l’appeal di certe linee narrative risultano un po’ abusate dal loro essere sovraesposte in questi 40 anni.

In definitiva una buona ripartenza perché il cliffhanger che porta alla scena finale è l’apogeo di un inseguimento, quello di trovare Luke Skywalker, condotto con onestà per tutte le due ore.

Anche il villain, Ren, non potendo essere gestito come il suo padrino Darth Vader, quindi invincibile e imperturbabile, ha nella sua evoluzione, che consiste nell’addentrarsi sempre di più nella forza oscura, un gradevole parallelismo con gli eroi, insieme evolveranno sebbene in due direzioni opposte.

 

regia: 8
sceneggiatura: 7
recitazione: 7¾
7.6

link imdb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 dicembre 2015 da in 2015, cinema, sci-fi, usa con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: