Ad Est della Cinepresa

Sguardo disincantato al cinema asiatico

Recensione: Cities of Last things, di Wi Dong Ho ★★

Il film si divide in due parte, nella prima in un futuro avveneristico in cui l’essere umano può sembrare sempre giovane, in cui la vita è controllata da droidi ventiquattro ore su ventriquattro, in cui la differenza tra ricchi e poveri si amplia, abbiamo un personaggio che agisce e si muove come desideroso di autodistruggersi, picchia una donna, uccide un uomo su un mandato di qualche clan, dice addio alla figlia per poi uccidere l’amante della donna che ha picchiato, che risulterà essere sua moglie. Il climax di questa prima parte si concluderà con un efferato crimine.

La seconda parte è incentrata sul passato di quest’uomo, come sia arrivato a trasformarsi in un mostro, un passato ancora a misura di uomo, in cui la tecnologia non era così invasiva e pervasiva, questa parte la si può riassumere come una sequela di tradimenti che minano la fiducia nell’uomo nel genere umano, tradimenti nella vita affettava e tradimenti nella vita lavorativa.

Film potente esteticamente, sostenuto da scelte registiche di tutto rispetto, handycam avvincente, carrellate claustrofobiche, sintagmi dal piglio innovativo con inquadrature in contro-plongée, debole nel significante, dove all’uomo sono garantite eccezioni che trovano accondiscedenza in un mondo confuciano di stampo maschilista.

Lavoro sufficiente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 luglio 2020 da in 2018, cinema asiatico, cinema taiwan, thriller con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: