Ad Est della Cinepresa

Sguardo disincantato al cinema asiatico

Recensione: Ride or Die, di Ryuichi Hiroki ★★★ ½

Solo una visione superficiale può interpretare l’ultimo lavoro di Ryuichi Hiroki come il Thelma & Louise giapponese, non solo la componente erotica è forte e vincente, ma soprattutto il legame che si crea tra le due donne ha più a che fare con la propria individualità e le proprie aspettative che non per formazione osmotica.

Hiroki dà a Kiko Mizuhara che interpreta Rei il compito di uccidere il marito di Honami Sato nel ruolo di Nanae Shinoda, le due sono state compagne di classe al liceo, con la prima infatuata perdutamente della seconda. Le scelte di vita le portano lontano, e proprio perché la seconda deve la libertà alla prima, ora che viene brutalmente vessata dal marito ne chiede nuovamente l’aiuto.

La fuga delle due donne sembra casuale , spinta da istinti suicidi, intercalati da intriganti flashback dove ci viene mostrato il passato delle due, l’esperienza lesbica di Rei, la solitudine e l’isolamente che ne deriva, la forza di lottare per ciò che si ama, d’altra parte Nanae che prova a liberarsi dal giogo della sua povertà per potersi realizzare in una vita fatta di lusso e di beni.

Hiroki sostiene il tutto con una cinematografia di altissimo livello, carrellate che donano ampiezza al narrato e che fanno emergere la solitudine dell’uomo nella società contemporanea, luci fredde che fanno risaltare gli accesi colori delle protagoniste.

Ad ogni step un velo di ipocrisia e di conformismo si sfila via dalle due donne arrivando, infine, a contemplare l’una la bellezza dell’altra.

Film egregio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: